Vorrei essere Monna Lisa….

Sono seduta in ufficio. Sopra la libreria che sta giusto di fronte la mia scrivania, svetta una della tante riproduzioni del quadro più riprodotto al mondo: la Gioconda.

E’ una riproduzione piuttosto malandata (non come quella della foto), i colori sono spenti, i capelli sono più scuri del solito e un po’ oleosi, come se non se li lavasse da tempo (:-D) , il paesaggio alle spalle sembra lo schizzo di quello originale, il cielo all’orizzonte è di un azzurro turchino sporco e il viso della donna (o uomo?) sembra macchiato, come quando ti dai il fard male in faccia ma non puoi farci nulla, se non lavare il viso ma visto che sei in ritardo, esci di casa così come sei, sperando nella pietà umana…

Ho trovato questo quadro tra i cimeli che mio padre ha raccolto in giro per l’Italia per arricchire la sua collezione cinematografica (stampe, pellicole, busti, statue..mio padre è un vero fissato). Questa Gioconda lo ha accompagnato in tutte le sue avventure. L’ultima era il cinema nel paesino ligure dove viviamo. Questa Monna Lisa era incastrata in una cornice dorata grossa quanto una finestra…si vedeva più la  cornice del quadro. Perché vi parlo di lei? Perché questa donna per me è un esempio da seguire per tutti coloro che perdono la vita ad affannarsi e a inseguire chimere. Come la sottoscritta… Continua a leggere

Annunci