About….?


Dunque…about…about what??

E da dove inizio? C’è spazio sufficiente su internet per spiegarvi chi sono, da dove vengo e dove vado? Naaaaaaaaaaaa

Diciamo che sono…sono…un’italiana, si questo posso dirlo. Posso dire che ho 34 anni (quasi 35…) …posso dire che di mestiere scrivo…ma per il resto affido la vostra curiosità alle pagine di questo blog, in fondo è importante ciò che penso, non certo il nome o l’aspetto.

Ho aperto questo blog nel lontano 2009 per raccontarvi la mia avventura in Australia…le mie sfide, le mie avventure e i vari casini che ho combinato. Dopo 18 mesi sono tornata in Italia, nuovamente innamorata di questo paese. E’ da pazzi vero? Forse…o forse qualcosa in questo paese merita di essere salvato!

Sono tornata, ho trovato lavoro e sono mamma di un bellissimo bambino, Leonardo!

Ma su quella mia bellissima esperienza ho scritto un libro in formato ebook.

Se avete piacere di leggerlo potete scaricarlo a questo link

Oggi questo blog è dedicato alla mia vita di mamma italiana che prova a ricostruirsi un futuro in questo paese stupendo e disgraziato!

Buona lettura, siate perfidi nei commenti mi raccomando! 🙂

105 thoughts on “About….?

  1. Ciao “maga di oz” 🙂 ,

    sono uno dei ragazzi che gestisce la community Viviallestero.com che ha come scopo quello di aiutare gli italiani che vogliono andare a vivere all’estero. Abbiamo visto il tuo blog e ci sembra molto interessante e volevamo chiederti se ti andava di collaborare con noi.

    Puoi passare a visitare il nostro sito all’indirizzo http://www.viviallestero.com

    Se sei interessata inviaci una mail all’indirizzo email admin@viviallestero.com

    Ciao Maga 🙂

  2. Ciao Maga di Oz,

    Sono Gianluca e vivo a Sydney da ormai 5 anni. In questi anni ho avuto la sfortuna di non trovare nessun italiano come amico.

    Mi chiedevo se ti va di spiegarmi come conoscere gli italiani della mia eta’ (33 anni) contattami via email! 😀

    Il tuo blog e’ bellissimo e io sono d’accordissimo con molti commenti tuoi soprattutto sul fatto che gli australiani sono un po’ freddini 😀

    Ciao!

    Gianlu

    • ciao Gianluca!! Grazie per i complimenti!
      ho conosciuto italiani a Sydney tramite facebook…c’era un gruppo chiamato giovani italiani in Australia e ho cominciato a fare un po’ di ricerche…e alla fine ho trovato amici che tutt’ora frequento! Sydney è stupenda ma è difficile fare amicizie…sono tutti raggruppati nella loro cerchia di amici ed è difficile che qualcuno da fuori riesca a farvi parte…magari ti coinvolgono per qualche serata ma poi that’s it..
      Se vuoi una volta ci prendiamo un caffè insieme e ce la raccontiamo un po’… 🙂
      Un bacio
      La Maga

      • ciao maga,
        intanto complimenti per lo straordinario coinvolgimento che riesci a creare nel tuo blog.
        volevo chiederti, io in italia sono laureato in scenze motorie, lavoro in ambito riabilitativo e del fitness, ho fatto anche preparatore atletico…
        ci sono possibilità per questo tipo di lavoro in australia?
        grazie attendo una tua risp
        ciao maga
        Alberto

  3. Ciao,
    complimenti per il blog che leggo anche in viviallestero.
    Dai pezzi che mandi pare prorio che il tuo talento sia al momento sprecato.
    Insisti, non mollare, da quel che so l’australia offre molte possibilità.Vedrai che si accorgeranno presto di cosa stanno trascurando.
    Da “pseudo emigrante” veterano penso tu abbia fatto la scelta giusta.
    By the way….una domanda: potrei avere il piacere di scambiare 2 chiacchere in privato?
    Un abbraccio e a presto.
    Mario.

    • Grazie Mario, le tue parole mi confortano proprio! E’ quasi un anno che sono qui e spero di rimanere un altro po’…anche tu sei in giro per il mondo?
      Certo che possiamo fare due chiacchiere, possiamo usare skype se vuoi.
      Il mio nome utente è la.maga.di.oz

      Ciao!

      • Ciao Maga mi incuriosisce lo studentvisa che dura due anni.
        Puoi parlarmene per favore.Anche via email,se vuoi.Ti ringrazio,ciao!
        ps:complimenti per il sito web..molto bello!

      • Ciao Nicholas! e benvenuto!
        Io ho uno student visa di due anni perché il mio corso dura due anni…il visto è sempre legato al corso, può durare un minimo di due mesi fino ad appunto qualche anno.
        Io ho ottenuto il visto e molte altre utili informazioni attraverso questa agenzia: http://www.gostudy.com.au
        Sono italiani per la maggior parte, molto gentili e soprattutto il servizio è gratuito (pagano le scuole, non gli studenti)
        In bocca a l lupo!!

        Angelica

      • Ciao Angelica d’Oz 🙂 e scusate se mi inserisco in un vostro post.. non sono molto pratica e non ho capito come scrivere una risposta direttamente ai tuoi post. ho lasciato la mail ma non è cambiato nulla.. comunque..
        Vorrei veramente farti i complimenti per la tua simpatia e per il tuo modo di scrivere, mi sono divertita molto a leggerti..
        ti ho trovata cercando info nel marasma e nella nebbia dei visti.. ormai sono ubriaca a forza di leggere blog e barcamenarmi tra i siti.
        Il tuo è quello che mi ha dato maggiore chiarezza.. diciamo come un pò di sonno dopo una sbornia!! 🙂
        Giorni fa mio fratello 29enne che lavora a Perth da tre mesi mi dice:- ma perchè non vieni anche te?!
        aiuto!! non so perchè è iniziato ad aprirmisi un mondo fatto di luce e energia..
        e mi sento anche un pò scema!!
        vengo alla domanda… se ti và di rispondere..
        io cho quasi 36 anni, sono psicologa e omega health coach.. ma per tanti anni ho ricostruito unghie.. e sono modestamente brava. 🙂
        per quel che sai tu sono due settori per i quali si potrebbe trovare lavoro? magari dopo aver usufruito di una student visa? si può cambiare visa se trovi lavoro poi e ti assumono?
        Grazie infinite per una eventuale risposta!
        ti ho messo tra i preferiti sai!?
        poi magari se ti và mi racconti come mai sei tornata in italia.. non ho letto ancora tutti gli articoli.. magari lo hai già spiegato..
        un abbraccio!!!

      • Ciao Elena, che onore essere tra i preferiti di qualcuno! 🙂

        Quello che puoi fare per capire se il tuo lavoro è ricercato è vedere le skilled occupation list che pubblica periodicamente il dipartimento immigazione dell’australia (http://www.immi.gov.au/skilled/sol/) così se la tua professione ricade in questa lista puoi chiedere la permanent residency dall’Italia…ci vuole almeno un anno per avere la risposta ma almeno poi non hai problemi di visti. Comunque nel mio blog spiego tutto più in dettaglio!
        Oppure vai con uno student visa che è la via più facile e veloce e una volta sul campo cerchi lavoro, mentre studi. Dall’Italia puoi farti un’idea ma è davvero difficile trovare lavoro, sul posto ci sono migliori possibilità e la conoscenza dell’inglese aiuta molto!
        Consulta siti come http://www.seek.com.au o le associazioni australiane che si occupano del tuo settore e inizia a prendere qualche contatto. Se sai lavorare come estetista hai buone chances perchè sono lavori sempre richiesti. Come student visa puoi lavorare fino a 20 ore settimanali e fino a 4 quando la scuola è chiusa. Se ti pagano bene anche 20 ore possono bastare. Se poi il tuo datore vuole sponsorizzarti…allora cambi visto, te lo fa direttamente lui e ti dura 4 anni! Comunque sul mio sito trovi tante info anche su questo.
        Io sono tornata perchè mi mancava la mia famiglia…la mia Italia, il mio popolo che tanti ci criticano ma che io adoro…L’Australia per me era una tappa, la tappa fondamentale della mia vita, ma non il mio traguardo.
        In bocca al lupo per tutto!
        Angelica

  4. Ciao Maga, sono un ragazzo di 25 anni di Roma.
    Tra qualche mese mi trasferirò a Melbourne per scrivere finalmente un nuovo capitolo della mia vita.

    Se hai tempo mandami una mail, ho qualche domanda da farti riguardo a lavoro e burocrazia..

    Ciao
    Gabriele

  5. Ciao! Leggo spesso il tuo blog, l’Australia è un luogo dove mi piacerebbe andare… Mi sento stretta qui in Italia, vorrei assaporare altre culture e altri modi di vita.. Leggere questo blog mi fa sentire un poco più vicina ai canguri : )
    No, scherzo, cioè non scherzo, mi fai respirare l’aria australiana e mi fai divertire. Continuerò a leggerti!
    Grandissima!
    Claudia

    • grazie Claudia! Che belle parole…spero di continuare a farti divertire…poi un giorno però, metti due soldi da parte e vieni davvero a trovarmi! 😀
      In bocca al lupo per tutto!

      La maga

  6. Ciao,
    sono Daniela,e come tanti stò progettando di venire a lavoroare e vivere in Australia,melbourne più precisamente.stò aspettando il visto studio lavoro che tra 4/6 settimane doverebbe arrivare..Mi chiedevo se sai qualcosa di Melbourne??Qui in italia da decenni, mi accupo di ristorazione in particolare del vino,ma mi accontento di ritornare a fare la cameriera pur di iniziare una nuova vita,so bene che rimettersi in gioco non è facile ,per questo ogni consiglio e ben accetto sopratutto da persone che vivono o hanno vissuto la stessa esperienza.
    Ti seguo e trovo utile il tuo blog ….Ciao a presto Dani

    • Ciao Daniela! Purtroppo non so molto di Melbourne, ho vissuto e vivo a Sydney ma non penso ci sia molta differenza, sai?
      A Melbourne ci sono molti piu’ italiani e sono sicura, vista la tua espereinza nella ristorazione, che un lavoro come supervisor, sommelier o manager lo trovi senza problemi. Sorpattutto in ristoranti italiani!

      In bocca al lupo e grazie per avermi scritto!

    • Ciao Daniela,
      Aldo di Italiansinfuga.com vive e lavora a Melbourne da diversi anni.. Prova a contattarlo! Sul suo blog trovi notizie e risorse utili.
      Break a leg!
      Fabio

  7. ciao .. parto tra poco e anche io ho aperto un blog riguardo me e il mio imminete viaggetto ( chiamalo cosi , non credo che tornerò indietro 🙂 )
    ma posso dirti una cosa ? io voglio iscrivermi al tuo blog ma non trovo lo spazio dove mi chiede la famigerata mail 😦

    • Ciao, buon viaggio allora e buona fortuna per il tuo blog!!
      Per iscriverti, dovrebbe essere sufficiente aggiungere il tuo indirizzo e-mail che ti viene richiesto quando lasci un commento…pii sotto il commento ci sono due opzioni da spuntare: notifiche via e-mail al tuo commento e notifiche via e-mail per nuovi post che aggiungo sul mio blog!
      Un bacione e ancora grazie per avermi scritto 😀

      La Maga

  8. Ciao maga . 🙂 t volevo chiede delle info datoche il mio trasferimento è imminente 🙂 fammi sapere come posso chiederti 🙂
    P.s. T ho aggiunta su Skype così in vaso t scrivo li 🙂
    Grazie

  9. Ciao! Volevo solo farti i complimenti per il blog, sono anni che non ne seguo più ma il tuo è finito diretto tra i miei Preferiti… mi piace molto come scrivi e soprattutto anch’io sono sempre rimasto affascinato dall’Australia…

    Matteo

  10. Certo! Sentiti giustamente fiera perchè penso che il tuo blog sia utilissimo a chiunque vada in Australia, sia per una vacanza che per la vita… intanto ti ringrazio per avermi aperto gli occhi sulla cafonaggine insita nel “what?” (lo usavo tantissimo nel mese che ho passato a Canterbury, ma solo ora mi rendo conto di quanto dovesse suonare male alle orecchie di un inglese)

  11. Ciao Maga,
    leggo sempre le tue notizie dal paese dei canguri. Spero che tu abbia invece letto o visto su “You Tube” quel che è successo qui a Sestri Ponente il 4 u.s.
    con l’alluvione. Babbo tuo mi aveva chiamato per presentare un film ad Arenzano, ma ero troppo occupato a spalare fango a casa mia. Venezia, senza te, non vale più l’accredito. Bacioni

    Mario Carboni

  12. Carissima maga,
    no, non vado più a Venezia e nemmeno a Cannes, ormai l’ho deciso. E’ diventato troppo complicato e costoso frequentare i Festival perché ora tutti i divi, anche quelli più scalerci, viaggiano con quattro Bodyguards. Non è più come prima, quando tu, maghetta, entravi in Sala Grande mano nella mano con Mel Gibson (“Braveheart”, ti ricordi?) o cenavi insieme a Michael Douglas! A proposito, hai sentito che stiamo per perderlo? Io ho già perso gli amici Dennis Hopper e Heather Ledger…
    Sarà meglio cambiare argomento. Qui comincia il triste autunno, mentre lì sotto la Croce del Sud vi arriva l’estate. Beati voi!
    Da oggi, nel mio caseggiato è tornata la corrente elettrica e l’ascensore funziona. L’acqua e il fango lo avevamo già spalato la scorsa settimana.
    Un grande bacione dal cinefilo.

  13. Ciao!! girovagavo sul web in cerca di qualche cosa che mi rassicuri sulla mia decisione di trasferirmi A sydney come te. Fra 20gg sono lì.

    Anche io nauseata dal mio lavoro e da questo paese, cerco un pò di ricarica all’estero…e anche io come te ho 27anni, ho appena aperto un blog e sono sicura che mi troverò anche io su quella panchina a pensare all’abbraccio di mia madre.
    Mi piacerebbe conoscerti una volta arrivata!
    Se vuoi cercami su FB.

    Ps Carinissimo il tuo blog.

  14. ciao! sono stata a melbourne per 4 mesi, ti capisco perfettamente, più leggo il tuo blog, più penso di non essere sola nei miei pensieri!! 😀
    siccome ho finito di lavorare a melbourne e prima di tornare in italia vengo a sydney per una settimana, magari possiamo prenderci un caffè se hai tempo, o potresti consigliarmi posti dove andare, io e le mie amiche abbiamo prenotato al funkhouse,
    scrivimi in mail
    ciao!

  15. Ciao, più che una maga, io ti chiamerei la simpatica di Oz!
    Sei brava sai , hai un bel modo di raccontare la tua vita e le tue esperienze in Australia…

    Ma dimmi; allora sei Tu quella ritratta nella foto con il pollice alzato con sfondo la bellissima Opera house ?

    Comunque non sai come ti invidio, viaggiare è sicuramente la seconda cosa più bella della vita, figuriamoci poi finire in Australia, io vorrei trasferirmi nel Queensland; non ci sono mai stato, ma ne sono attirato moltissimo, sono innamorato della natura, dei posti un pò selvaggi, e quello mi sà di posto giusto.
    Grazie ad Italians in fuga mi stò facendo un’idea di dove andare a vivere,
    vivere in Italia è diventato allucinante; non c’è niente che funziona, non è un paese “normale” anche se è un termine che non mi piace usare!
    Devo rimettermi a studiare l’Inglese, se no va a finire che stò qui davvero a fare la muffa!
    Chissà se in Australia hanno bisogno di manutentori volenterosi !?
    Mah…
    Adesso che sò dove trovarti voglio seguire il tuo blog che è davvero piacevole e così si può capire anche il modo di vivere degli Australiani, che mi sembrano piuttosto rozzi; anche se sono abituato ai Maremmani che, credimi non scherzano a buone maniere.
    Mi raccomando continua così!

    Good bye Maga.

    Ciao ciao. il segaccio@linkwave.eu

    • Ciao Dante!! Grazie mille per il commento!!Viaggiare è la seconda cosa più bella della vita…..qual’è la prima? 😀

      Il queensland è bellissimo e selvaggio….se ami natura e sport, quello è lo stato in cui devi andare! Sydney è un po’ troppo busy!! Ma io la adoro comunque…
      Si gli australiani sono un po’ rozzi ma sono buoni e molto sensibili. Ci sanno poco fare con le donne, ahimè, ma non penso sia un tuo problema! 😀
      Un bacio e ancora grazie!

      ps. adoro il tuo nome!!!! 😀
      ps2: se un manutentore? Qui di “tradies” c’è sempre bisogno e sono tra i lavori più pagati!!!

  16. Ciao maga,ti faccio le mie congratulazioni x il tuo bellissimo blog.Io e un mio amico saremo a gennaio a Sydney dove faremo un corso di inglese di un mese x migliorare la lingua…Veniamo in Australia con whv e cerchiamo lavoro nel settore del vino dove lavoriamo..mi farebbe molto piacere avere da te informazioni su Sydney… complimenti ancora

  17. ciao maga, mi chiamo Nicola e sono a Sydney da un paio di mesi, lavoro per la Camera di Commercio.

    Girovagando per il web ho trovato qualcuno dei tuoi articoli e mi sono piaciuti, soprattutto le tue riflessioni. Non so da quando se qui ma mi sembri gia’ abbastanza pratica.

    Poi ho trovato il tuo blog e quasi mi e’ dispiaciuto aver gia fatto tutta la trafila per visto, casa, healthcare. Sai a cosa mi riferisco!

    Se avrai due minuti da dedicarmi volevo chiederti un po di impressioni sulla citta’ e i dintorni, magari qualche consiglio per i weekend Come avrai gia’ capito rientro infatti nella categoria degli office workers e sabato e domenica mi piace girare e vedere posti nuovi.

    Cheers! Nicholas

  18. Ciao Maga, è da un pochetto che ti seguo ma sono sempre rimasta tra i lettori che aspettano con ansia un nuovo post ma che non commentano mai e che stanno nell’ombra, ma ora è giunto il momento di lasciarti un saluto. Sono Jle una ragazza di Udine di 27 anni che fra 5 mesi partirà per il Canada (Vancouver più precisamente) e spera di trovare un futuro migliore rispetto a qui..insomma una storia già sentita a più riprese 🙂
    Ora sto aspettando che esca il bando per la working-holiday, nel mentre cerco di migliorare il mio inglese e cerco anche di risolvere un problema al cuore che mi hanno diagnosticato un mesetto fa (che fortuna eh?) e spero che non faccia saltare i miei programmi (visto che è da mesi ormai che progetto quest’avventura!).
    In bocca al lupo per tutto, dopo il post di oggi sulla filosofia autraliana, ho davvero cercato di metterla in pratica anche qui poco fa, quando, chiamando in ospedale per prenotare una visita mi hanno detto che avrei dovuto aspettare 9 mesi (=agosto 2011)…normalmente mi sarei arrabbiata, ma a fronte di quello che hai scritto, ho optato per un’alzata di spalle (tralasciando un po’ di depressione dovuta al mio problema al cuore).
    Scusami per il poema, io continuo a leggerti, i tuoi post sono come una folata di vento che per un attimo fa sparire la nebbia che grava sempre su questa Italia disgraziata.
    Grazie,
    Jle

    • Ciao Jle!! Ma che belle parole, grazie!! Certo che nove mesi sono troppi però…ma non si vergognano??
      Lo sai che sto progettando pure io di andare a Vancouver dopo l’Australia?? Dobbiamo troppo rimanere in contatto, devi raccontarmi tutto!! 😀

      Dai che andrà bene, anche il tuo cuore vedrai che starà meglio. Non farti del nervoso, non serve cara mia.
      Un bacio grande grande e in bocca al lupo per tutto!!!

      Angelica

      • Grazie mille del conforto, serve davvero sempre ^^’
        Mi sono permessa di “ladrare” il tuo indirizzo mail che ho trovato sempre su questa pagina come risposta ad un post precedente, così appena avrò un attimo di tempo ti scrivo due righe senza impegno e così, anche per quando sarò a Vancouver ti dirò come ci troviamo (sì, per fortuna non scappo da sola ma avrò l’appoggio del mio superpaziente ragazzo e di un nostro amico :)). Probabilmente aprirò anche io un blog, per aiutare chiunque avesse voglia di intraprendere la mia stessa esperienza; in ogni caso continuerò sempre a leggerti, sicuramente ci sentiremo per mail (o skype o qualsiasi cosa…dio benedica Internet 🙂 ) e intanto un bacione 🙂
        Jle

  19. Ciao! Complimenti per il blog!
    Dato che devo iniziare a compilare l’application per WHV, volevo chiederti una cosa che non ho capito, ma il TFN è necessario ottenerlo prima della stesura di questo o lo posso richiedere anche in un secondo momento?
    e un’altra cosa, ho letto delle tue esperienze lavorative, tu hai ottenuto il RSA Certificate ? Com’è la procedura?
    Ti ringrazio in anticipo!!:)
    Stefy

  20. Ciao maga,ti faccio le mie congratulazioni x il tuo bellissimo blog.Io e un mio amico saremo a gennaio a Sydney dove faremo un corso di inglese di un mese x migliorare la lingua…Veniamo in Australia con whv e cerchiamo lavoro nel settore del vino dove lavoriamo.Per caso hai mica idea quanto distano cantine e vigne dal centro di sidney? Ci vediamo a Sydney!!!!… complimenti ancora

  21. Ciao Maga di Oz! Prenderò a breve il WHV per l’Australia, non so ancora se la destinazione del mio viaggio sarà Sydney o Melbourne, ma vorrei chiederti se hai qualche informazione riguardo ai corsi d’inglese, in generale, perché vorrei sfruttare i primi mesi per frequentarne uno e nel frattempo cercare lavoro…per ottimizzare i tempi….:) avresti qualche suggerimento a riguardo??
    Grazie mille, i tuoi consigli sono sempre utilissimi!!

  22. Navigando fra le onde del web mi sono piacevolmente incagliato in questo bel blog.

    Scrivo per passione con lo pseudonimo di Josè Pascal (figlio del fù Mattia Pascal e Ederì Buendìa discendente del grande colonnello Aureliano Buendía).

    Ti invito a visitare la mia scatola di latta ed eventualmente collaborare.

    Se ogni giorno vorrai una lettera mi invierai a inparolesemplici@gmail.com

    buona feste e a presto spero

  23. Pingback: Grazie ragazzi!!!!! « La maga di Oz

  24. Magaaaa mia bella! Ti seguo da un bel po e pure ora che sei tornata in Italia sei sempre cosi’ maga nel divertire maghetta mi sono decisa a commentarti e ho fatto di piuuuu’ sei pure linkata nel mio blog! Continua cosi ahhhh maga che sei mitica!

  25. magaaa non me pia per matta ma co sti cavolo di ID non ce capisco nulla NOK ero sempre io bah sorry maga miaaa!
    Cmq mi piacerebbe andare in Australia … deve essere un posto figo! Ma tu c eri andata cosi senza mai averci messo piede?

  26. Ciao. Sono Massimo ho 51 anni (il fatto che li possa portare bene non cambia l’età anagrafica…). Ho lavorato una decina d’ann nel settore dei trasporti internazionali quindi ho iniziato ne settore alberghiero come proprietario dove sono rimasto 18 anni. Sono laureato in Scienze del Turismo. Sposato da 25 anni (con un figlio di 18) ho deciso di separarmi e gennaio dell’anno scorso sono uscito di casa. Ora le mie attività alberghiere sono in mano a mia moglie. Ho aperto con un amico un locale (vedi sito) ma ovviamente la fase dello sart up è lunga e complessa. Adoro l’Australia e la lingua inglese e da quando nel 2000 sono stato nel “downunder country” mi son detto che prma o poi avrei cercato di trasferirmi là. Sono + che interessato a trasferirmi ed a dettagliare le mie esperienze ed a valtare qualsiasi proposta.
    Un caro saluto
    Max

  27. ehi maga io verrò a sydney per qualche giorno,ora sono a gold coast,cioè sono qua da 6 mesi,e pensavo di cambiare e sono indeciso tra sydney melbourne e forse perth…beh insomma che dici ci si può vedere per un caffè???sciaooo

  28. ciao MAga di Oz, è la prima volta che giro per il tuo blog, ma mi ha attirato da subito, sarà che abbiamo lo stesso Theme, sarà che ti piace viaggiare, ma soprattutto perchè hai uno stile di scrittura che mi piace molto!
    un saluto, Laura

  29. Ciao Maga. Ho trovato tuo blog oggi…complimenti!
    Io sono dalla altra parte -one of those bloody aussies!! sposata con un Italiano. Ho 28 anni, e dopo 6 anni in Italia, abbiamo deciso di tornare in Australia per un po di anni.
    In Italia ho lavorato con cavalli per diversi anni, poi come agente di turismo. Poi, abbiamo aperto un piccolo business di turismo a cavallo..che pagava un po di piu. Alla fine, non era bastanza per vivere.. e finalmente siamo tornati in Australia per ‘ vedere la situazione’
    Qui dopo 3 settimane, mi hanno offerte la bellezza di 3 diversi posti dal lavoro. Ho deciso di rimenere qui, mentre mio marito e’ tornato in Italia per vendere il business e sistemare le vaccinazione di nostri cani (per portali qui). Dopo 6 settimane, lui era sicuro che il nostro futuro era qui. La nostra figlia (3 anni) ha cominciato a frequentare un asilo 2 mese fa, e ha imparato inglese veloce- ora solo mio marito deve imparare 🙂
    Io amo l’italia – e volevo rimanere li, ma per causa di forze maggiore (soldi, lavoro, prezzo dalla vita ecc) abbiamo fatto questo scelta. Spero di tornare in Italia un giorno (ho cittadinanza Italiana) ma per ora…senza dubbi, preferisco Australia.
    Qui posso offrire un futuro per nostra figlia e ho notato che tanti altri italiani che hanno bambini qui, dicono la stessa cosa.

    Anyway. Great to read all about your adventures, and hear how la bella Italia is going at the same time. If your back in Sydney, dont hesitate to give me a mail!

    Ciaooooo

    • Thank you Jessi!!
      You are right, Australia is better for the your family’s future. But for me, I do not know. I really missed my country, and even if it is so hard to live here, I still love it and believe in it.
      I recently found a very interesting job…and well paid too. So, you see, there is always a chance for everyone. Good things can still happen in Italy and I do believe this is the most beautiful country in the world.
      And Australia in amazing too… I will always thank Australia for making all this possible to me. I found a job in Italy, I am more secure, more proud of myself because of the experience I got in Australia. I grew up Downunder. Australia was a kind of second mother to me, she will always be in my heart. Always.

      If you’re back to Italy, email me! 😀
      A big kiss

      Angelica

  30. Ciao Angelica!

    There is no doubt that Italy is one of the most beautiful places in the world – O miss it every day!!
    I am glad you have found a good job, if I had found the same, I would never have left, but for us ‘stranieri’ in Italy, it is a bit like ‘Italians’ in OZ. Unless you find a break, it can be really hard to find a good job (ie. a career job). For a few years waitressing and in my case ‘horses’ can provide a lifestyle, but in the end its normal to want something more challenging.
    Still – my job here is using Italian, and who knows…maybe one day it will take us back. My husband loves the idea of OZ now, but he is from a big family too – and I see us going back some day 🙂
    Anyhow. I have really enjoyed reading your blog – and will keep ‘stopping by’.

    By the way – are you writing for a job now? I hope so!! You are wasted if not.

  31. Ciao!! che bello il tuo blog…se non fosse tardissimo me lo leggerei tutto!
    Io sono stata un anno in Florida a lavorare e da quando sono tornata che fremo per ripartire in giro per il mondo e soprattutto andare a scoprire come si vive e come pensa la gente dall’altra parte del mondo.

    Che bellissima esperienza la tua!!! da quello che ho letto ti stimo molto!!

    Sarebbe bello fare una chiaccherata.

    Ciao ciao

    • Ciao Daiana!! Grazie mille…purtroppo sono talmente presa al lavoro che non riesco a starci dietro come vorrei…ma grazie per le tue belle parole!! 😀
      Di dove sei? Se vuoi possiamo sentirci su skype!

  32. Ciao Maga! Il tuo blog è prezziosissimo per tutti noi che stiamo per intraprendere la nostra avventura downunder!
    Grazie di tutte le informazioni che hai postato,
    Ciao!
    Davide

  33. …cambia il temaaaaaaa…
    …blog utilissimo, ma la grafica rende poco…
    Cmq sei veramente di grande aiuto, spero di raggiungerti presto e mi farebbe molto piacere conoscerti, uno per avere una mano, due per qualche consiglio.
    Comunque sono anche su Facebook, quindi se la cosa non ti pesa mi piacerebbe aggiungerti ai miei contatti.
    Per adesso ti lascio e ti faccio gli auguri per tutto.
    Stammi bene. Vincenzo.

    • Ciao Vincenzo, grazie ma la mia maghetta in primo piano mi piace molto, mi rappresenta. Questo blog non è solo sull’Australia, ma su di me in generale e le mie esperienze. Comunque magari posso provare a cambiare il colore, adesso vedo. Grazie comunque per il consiglio! 🙂

  34. Ciao Maga! Complimenti per tutte le info che ci dai – fai sembrare l’Australia non così “lontana”! Come altri sono capitata qui per caso…Io ho appena iniziato ad organizzare il viaggio meglio, la trasferta – vorrei partire con in WHV per Brisbane. Non ho in programma di fermarmi tanto, direi 6/7 mesi causa studi; pensavo di fare un corso di inglese di 4 mesi come consentito da WHV e lavorare per mantenermi. Sto provando ad organizzarlo da sola, VISTO e relativi documenti. Me lo consigli di procedere in questo modo? Oppure tu conosci qualche agenzia che lo fa? Ho visto dei siti suggeritimi anche dall’Ambasciata ma…sono un po’ diffidente ad affidare così i miei soldi.

    Discorso sanitario. Ho capito bene sul sito del governo australiano che per entrare con il WHV devo già avere la copertura sanitaria? Qual è la differenza tra Medicare e OSHC Overseas Student Health Cover?

    Grazie mille! Un saluto da BO – molto innevata
    Desiré

    • Ciao Desirè, guarda io avevo fatto tutto da sola per i documenti, avevo giusto un’agenzia di appoggio sul posto che mi ha aiutato ad orientarmi nel mondo del lavoro a Sydney, ma per i documenti mi sono arrangiata da sola ed è andato tutto bene 😀
      Sulla sanità so che vige un accordo tra Italia e Australia per il quale sei coperta per le cure di pronto soccorso gratuitamente per i primi sei mesi, poi devi farti la medicare. Penso che la OSHC sia obbligatoria per gli studenti e per chi è con uno Student visa, ma per queste informazioni prova a chiedere a http://www.gostudy.com.au è un’agenzia che aiuta i ragazzi a trasferirsi in Australia per motivi di studio, e i loro servizi sono gratuiti!
      Ciao!

  35. Ciaooooo 🙂 sono un ragazzo di 18 anni e frequento l’ultimo anno di liceo. Mi piacerebbe (per il prossimo anno) trasferirmi in australia (ho frequentato 3 mesi scolastici lì con intercultura). Volevo chiederti alcune cose. Potremmo per favore sentirci via email? Grazie 🙂
    Edo

  36. Ciao Maga, un’amica ieri mi parlava di persone che vanno in Australia a lavorare nelle fattorie, che partivano per le cosidette “Working Holidayes”. Ho pensato che fosse una cosa interessante, così ho cercato un po’ di informazioni sul web. Poi mi sono imbattuta nel tuo blog, leggendo l’articolo “Gertrude e Jerome nella fattoria degli orrori”, e volevo farti i complimenti. Davvero carino e scrivi in modo accattivante, mi ricordi un po’ Stefano Benni. Spero per te che questo blog ti dia grosse opportunità.
    🙂 Simo

  37. Ciao Maga
    ciao lettori,
    complimenti a tutti per la passione e l’entusiasmo che ci mettete in questo Blog.
    Mi ha aiutato molto per partire dall’Italia e fare quest’esperienze indimenticabile.
    Sono rimasto in Australia quasi un anno e ho potuto conoscere tanta gente e il modo di vita li’.
    Ho fatto tanti lavori dal fattorino al pizzaiolo al bartender e shop assistent.
    L’inglese e’ essenziale, di buon livello. Non come te la vendevano dall’Italia. Dell’idea originale che mi ero fatto dell’Australia me ne sono ricreduto. Forse perche’ sono cresciuto con dei valori diversi da quelli australiani.
    Bisogna porre’ piu’ attenzione nel citare diverse consigli.
    L’Australia non ha bisogno ne di politica estera ne di tutti quei lavoratori che vorrebbero entrarci. Esporta con la Cina e gli altri paesi limitrofi, arricchendosi enormenente. Oltre ai giovani italiani ci sono anche quelli di tutti gli altri paesi del mondo, Argentina, Pakistan, India, tanto che di venerdi’ e sabato se ti rechi durante le ore di punta nelle stazioni principali di Melbourne e Sydney, verrai fermato da ispettori del governo che ti consegnano un leflet con scritto sopra: “Ci sono enormi opportunita’ di migrare anche in Canada e USA”.
    Se hai piu’ di 30 anni per avere il visto temporaneo con la possibilita’ di lavoro, 150 Euro circa, devi essere iscritto ad una Universita’, 3.000 Euro per 6 mesi. Sto ancora pagando le rate del prestito.
    Potrei raccontarvi ogni cosa ma sintetizzo con:
    L’Australia e’ qui.

    • Ciao Andrea! Grazie per aver condiviso la tua esperienza e i tuoi pensieri, che non posso che condividere! L’Italia non è l’inferno e l’Australia non è il paradiso, ma finché non vai non lo capisci. Tutti pensano che solo in Italia si sta male e basta uscire fuori per stare meglio…provate per credere, più di così non saprei cosa dire! Io sono contentissima di essere tornata e come dici tu, l’Australia è qui!
      Grazie ancora e spero che anche tu, come ho fatto io, stia piano piano realizzando i tuoi sogni nel tuo paese.
      Angelica

  38. Ciao maga ho letto molto qui nel tuo blog e ri ringrazio per le informazioni che condividi, volevo chiedere u consiglio: a 18 anni sono stato 6 mesi i Australia e come puoi ben immaginare ho scoperto u n paese che mi ha incantato, ora che mi sono quasi laureato e che lavoro a Roma gia da un anno vorrei ritrasferirmi a Sydney con la mia ragazza. So che è molto difficile tornare perchè ho gia fatto la working holoday visa, peró la mia professione rientra nella skilled occupation list (graphic designer) ed ho un parente in Australia che si è stabilito li gia da 50 anni circa. Cosa mi conviene fare? Andare in ambasciata a chiedere maggiori informazioni? Andare li con un visto studentesco o provare a fare il test per il permesso permanente?
    Grazie per il tuo tempo
    Francesco

    • Ciao Francesco!
      Che grado di parentela hai con questo tuo famigliare? Perché magari potrebbe sponsorizzarti!

      Anyway, vista la tua giovane età io proverei ad andare con uno student visa…cercano tanti graphic designer quindi potresti trovare facilmente lavoro in questo campo una volta sul posto. Poi da cosa nasce cosa e non sia mai che ti trovi uno sponsor! L’importante è scrivere un ottimo cv e darsi tanto da fare, dimostrare buona volontà e soprattutto che sai fare questo lavoro meglio di un australiano…questa infatti è l’unica condizione per cui ti possono rilasciare il visto lavoro!
      In bocca al lupo!

  39. Ciao!
    Mi chiamo Paolo, e come te ho intrapreso questa avventura del blog e dell’Australia ormai 2 anni e mezzo fa.
    Io, tramite employer , sono riuscito a rimanere in Australia ed ora vivo qui in maniera stabile.
    Volevo solo chiederti se potevi mettere il mio link nella tua pagina o simili, visto che la tua flotta di utenti e’ maggiore.
    Il mio intento non e’ assolutamente fare soldi ma solo aiutare le persone che come noi si sono trovate a fare i conti con i primi intoppi e difficoltà nell’approdare in questa terra remota.
    Mi piace molto il tuo blog e l’ho anche linkato nella mia sezione apposita del mio sito.
    Grazie ancora e complimenti.
    http://www.wozuup.com

  40. Ciao!Mi chiamo Daniele e in questi giorni ho letto a fondo il tuo blog e quindi si capisce che mi sta balenando l’idea dell’Australia.
    Il quesito che ti volevo porre è il seguente: mio fratello rientrerebbe nelle categorie professionali richieste dal governo australiano, essendo un software engineer; qualora lui riuscisse ad ottenere la cittadinanza,quindi senza visti a tempo, io essendo fratello potrei poi fare richiesta di ricongiungimento?
    Ti ringrazio anticipatamente per la risposta e buona serata!

  41. Ciao, seguo il tuo sito da molto tempo, mi piace come scrivi e quello che scrivi, ho anche io un sito aperto per salvare i miei viaggi, un giorno ho pubblicato un articolo su italiansinfuga e mi ha notato mirko casagrande e poi ci siamo visti a sydney per una pizzata con lui e tanta altra gente 🙂
    Tu vivi ancora a sydney? Io sono di ritorno l’1 per un’offerta di lavoro come fotografo!

    • Ciao!! No io sono tornata in Italia da due anni ormai! Sono molto contenta per la tua offerta di lavoro, poi fammi sapere come va!
      Ora vado a vedere il tuo sito e grazie ancora per i complimenti 🙂
      Salutami Mirko!

      Angelica

  42. Ciao Maga di Oz! Innanzitutto i miei complimenti per ul tuo blog.Ho potuto notare che torna utile a molte persone e tra l’altro,scrivi delle cose molto carine e simpatiche 🙂
    Mi presento: mi chiamo Claudia e ho 25 anni,sono dipomata in lingue straniere(anche se da 2 anni mi sembra di non ricordare piu’niente),e ho frequentato anche 3anni di medicina veterinaria,che non ho potuto finire per alcuni problemi.Tutt’ora “lavoricchio” nel campo degli animali.
    Come te e tante altre persone vorrei venire in Australia(pensavo a Melbourne) per scappare dalla triste realta’italiana,che oramai non offre piu’alcuna speranza e sperare di riuscire a realizzare i miei sogni o comunque riuscire a “trovare un lavoro come si deve”,cosa che fino ad adesso qui non sono riuscita a fare visto che in Italia si va avanti(forse)solo per conoscenze.Alla fine sono una persona molto umile,e il mio curriculum ne e’prova..ho fatto qualsiasi tipo di lavoro per pagarmi studi e togliermi qualche sfizio.
    In realta’a partire saremmo in due,io e il mio ragazzo.Leggendo un po’,mi sembra di capire che il problema non e’tanto il mio..quanto il suo che ha 35 anni,per la questione “Visto”!Lui,qui in Italia ha avuto molti anni di esperienza sia come panettiere che come autista e adesso e’disoccupato.(strano?!)
    Vorrei avere delle dritte da te su cosa fare,da dove partire..se e’possibile avere qualche contatto,sapere il budget minimo con cui si puo’partire,ma soprattutto sapere se lui riuscirebbe ad ottenere questo “Student visa”(mi e’sembrato di capire che e’l’unico che puo’richiedere)..poi,tutt al piu’ uno si puo’far sponsorizzare da un datore di lavoro??!E se questi “visto”hanno un costo. Insomma.sapere un po’di questa roba qua’.
    Ps.ah…e’chiaro che la lingua inglese e’molto importante la’..ma non penso sia impossibile per chi non lo mastica tanto (il caso del mio ragazzo)..o no?
    Mi saresti molto d’aiuto….grazie 🙂

  43. Ciao,
    Mi piacerebbe chiederti delle informazioni. Sono un poco vecchio (44 Anni).. ma voglio offrire una nuova vita ai mieie gemelli…
    Ti posso scrivere in email?

    Grazie
    Daniele

  44. Ciao, ho visto il tuo blog, molto molto ben fatto, io attualmente vivo in Italia ma sto pensando seriamente di trasferirmi in australia nei prossimi mesi, esistono delle agenzie serie che posso contattare per avere supporto per le varie pratiche necessarie?

    grazie, a disposizione
    Francesco

  45. Ciao,sono capitata su questo blog un po’ per caso ed e’ da circa un’ora che rido come una pazza,l’ho trovato interessante e divertente,sei davvero brava a scrivere,mi piace come insisti sul fatto che bisogna sapere l’inglese prima di partire..ma sopratutto che,spesso bisogna partire da zero,dovendo iniziare tutto da capo con piccoli lavori.Io attualmente vivo in UK da circa tre anni(io ne ho 22 ^_^),ma sono decisa a partire e passare un anno in Australia!!!Non sono un avventuriera,ma mi sto guardando intorno e spero di poter trovare il mio posto nel mondo,dove metter radici.
    Quindi mi chiedevo se fosse possibile contattarti via e-mail,per farti qualche domanda e comprendere se e’ una buona idea intraprendere questo nuovo viaggio.Spero di non rompere!!!
    Grazie

  46. Ciao Maga

    mi chiamo Francesco, ti contatto perché vorrei chiederti consiglio, ho 29 anni, appena finito un anno di WHV in Australia, e tra poco comincerò il secondo, ma sto cercando di capire come fare per fermarmi qui nella terra di OZ. Da quello che ho visto sul tuo blog ho pensato che fossi la persona giusta a cui scrivere.
    In Italia facevo il pittore/insegnante di pittura, o meglio di arti visive, ma le scuole mi hanno lasciato a casa, non c’è molto lavoro in tempi di crisi per chi produce cose futili, così ho deciso di partire a vedere cosa c’era oltremare. Purtroppo in Australia non è facile proporsi per una sponsorship con le mie competenze, stavo pensando quindi di provare a fare un corso professionale, imparare un nuovo mestiere qui nella terra dei canguri. Fra le varie opzioni mi interessava un corso per ottenere un trade certificate in carpentry, skill che ho visto è molto richiesta qui in australia. Tu come la vedi? L’idea era di fare corso con uno student visa, e nel frattempo cercare lavoro come apprendista. il problema che mi si pone è che finito il corso, se non avrò trovato uno sponsor o un apprendistato non so con che visto potrei fermarmi qui in australia.
    Hai qualche consiglio da darmi riguardo ?
    grazie in anticipo per l’attenzione
    e complimenti per il blog!
    cheers

    Francesco

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...